TREKKINCITTÀ – A Roma il “Festival del Turismo Esperienziale”

Il trekking si può fare anche in città, fra strade, piazze, palazzi, monumenti. Si tratta di un modo diverso di visitare i centri urbani. Guide esperte conducono i turisti attraverso percorsi inconsueti, alla scoperta di luoghi ricchi di fascino e di tradizioni

TURISMO ESPERIENZALE

Un nuovo paradigma del viaggio, chiamato turismo esperienziale: la FIPTES, Federazione Italiana Trekkincittà e Turismo Esperienziale, ne parlerà in due seminari nell’ambito della seconda edizione del “Festival del Turismo esperienziale” che si svolgerà a Roma il 27 e 28 settembre 2022, presso l’Hotel Pineta Palace (Via S. Lino Papa, 35)

Mercoledì 28 settembre, dalle ore 11.30 alle 13.30: “Il trekking urbano esperienziale, caso di studio. L’esperienza delle Guide esperte di Trekkincittà”.

Partecipano: Riccardo Virgili, presidente nazionale FIPTES; Stefano Chidichimo, direttore tecnico FIPTES e GET (Guide esperte Trekkincittà)

A seguire:“Nuove prospettive sul Turismo Esperienziale: le guide per i diversamente abili”.  Partecipano: Cristina Mura, segretario nazionale FIPTES; Lino Cianciotto, guida ambientale escursionistica; Mirko Mingione, guida turistica e Guida Esperienziale Abilità Speciale FIPTES.

Nel corso dei seminari si parlerà delle nuove figure di Guide del Trekkincittà e del “Turismo per la Disabilità”. Inoltre, verrà presentato il “Progetto Tiberis Travel“, finanziato dalla Regione Lazio per lo sviluppo del territorio della Sabina.

“Il trekking Urbano Esperienziale – spiega Riccardo Virgili, presidente FIPTES (Federazione Italiana Trekkincittà e Turismo Esperienziale) – è una pratica escursionistica che ha la sua espressione nell’esplorazione delle città in modo innovativo, che coniuga il Trekking cittadino (declinato con il nome Trekkincittà) con un approccio di scoperta, esplorazione, un cammino attraverso l’ecosistema urbano. Quello che vogliamo comunicare è una nuova forma di Turismo, che non oscura il lavoro delle Guide turistiche ma che anzi lo valorizza completandolo con una nuova offerta”.

“Ho il piacere di poter presentare questi progetti di formazione che coinvolgono attivamente persone disabili in attività di ‘Conduzione Gruppi’ per tutti. Proviamo a creare un ponte e diamo possibilità lavorative a persone che progetteranno esperienze di viaggio immersive e coinvolgenti. In questo progetto sono coinvolti nostri amici e guide che ci supporteranno, come Lino Cianciotto, disabile motorio, e Mirko Mingione, non vedente, che ci racconteranno le loro esperienze in questo settore”, afferma Cristina Mura, Segretario nazionale FIPTES.

Il Festival sarà inaugurato martedì 27 settembre, in occasione della Giornata Mondiale del Turismo – UNWTO, con un forum sul turismo esperienziale a cui parteciperanno diversi ospiti istituzionali, associativi ed esperti del settore.

Il Festival, che ha avuto il patrocinio istituzionale di ENIT, Regione Lazio e Comune di Roma, si avvale anche di un ampio partenariato nazionale che comprende: FIPTES, Fiavet, Federalberghi, Federturismo, CNA Turismo, Agriturist, Terranostra, Campagna Amica, Città del Vino, Movimento Turismo del Vino, UNPLI Pro Loco, FederParchi, FederCammini, Italian in Italy, SKAL International Roma, GIST Gruppo Italiano Stampa Turistica.

Il Festival si caratterizza per le varie forme di esperienzialità e di coinvolgimento dei visitatori nel rapporto con l’ambiente naturale e la vacanza attiva, ma anche con i produttori artigianali e agroalimentari, le comunità e le tradizioni locali.

FIPTES è una libera Associazione di categoria professionale, senza fini di lucro, costituita ai sensi della Legge 4/2013: “Disposizioni in materia di professioni non organizzate in ordini o collegi”. Iscritta nell’Elenco delle Associazioni Professionali Abilitate dal Ministero dello Sviluppo Economico al rilascio dell’Attestato di Qualità e Qualificazione dei Servizi Professionali Prestati dai Soci.

INFORMAZIONI

FIPTES | info@fiptes.it | +39 06 9522 5465

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO