THE LIVESAYS – “Not What I Bargained For”

Il nuovo, eccellente album della band di Billy Livesay, chitarrista e cantante di Clarence Clemons, in uscita il 1° settembre 2021

Billy Livesay, meglio conosciuto per il suo lavoro come chitarrista e cantante con la leggenda della E Street Band Clarence Clemons, pubblicherà un nuovo album con il suo gruppo The Livesays. “Not What I Bargained For“, un memorabile ibrido di melodia, ritmo e messaggio, è il quinto album della band e la sua uscita è prevista per il 1° settembre 2021.

Nel 2018, a causa della morte improvvisa del batterista e amato compagno di band Eddie Zyne (già con Hall & Oates), i The Livesays sono stati costretti a prendersi una pausa per finire il loro quarto CD. La ricerca di un nuovo batterista è iniziata nel 2019 e si è conclusa con l’aggiunta di Howard Goldberg, e la riconnessione con il pianista, Timothy Murphy, che aveva preso una pausa nel 2014. Con una solida formazione sul posto, un’altra svolta inaspettata di eventi si è verificata all’inizio del 2020… la pandemia di Covid-19, lasciando The Livesays e le masse senza lavoro. Sequestrato nella sua casa di Ft. Lauderdale, l’acclamato cantautore Billy Livesay, come la maggior parte dei cantautori nell’ultimo anno e mezzo, ha deciso di scrivere. E scrivere. E scrivere. La musica è diventata un’ancora di salvezza. Un intero nuovo set di canzoni è stato creato e comprende due album completamente nuovi – “The Rhythm Of Love and Dysfunction” del 2020 (che hanno dedicato a Eddie), e ora “Not What I Bargained For” del 2021, dal titolo molto appropriato.

L’argomento delle nuove canzoni riflette le lotte e le conquiste della vita quotidiana. I temi spaziano dall’alcolismo, l’infedeltà, il superamento della povertà e il bullismo, l’inseguimento dei sogni, l’invecchiare e l’affrontare la perdita di una persona cara. Alcune delle canzoni sono state ispirate dalle circostanze politiche, dai teorici della cospirazione e da come i social media sono stati infiammati da false informazioni. E mentre il caos dell’ultimo anno comincia a diminuire, la speranza è all’orizzonte; c’è un ritrovato ottimismo tra gli angeli migliori della nostra natura. Come in tutti gli album precedenti dei The Livesays, c’è sempre una canzone o due con cui gli ascoltatori sentono una connessione personale.

Billy Livesay ha forgiato un’impressionante carriera nazionale di pubblicazioni e licenze. Più di trenta canzoni originali di Billy sono state inserite in spettacoli televisivi di rete e via cavo e in importanti film anche per la TV. Billy è un cantautore pluripremiato ed è stato acclamato per decenni per il suo dono per la melodia e l’incredibile abilità nel raccontare i testi, spesso paragonato a Bob Dylan e Bruce Springsteen. Quest’ultima serie di canzoni potrebbe essere il suo miglior lavoro finora.

I Livesays sono stati soprannominati “Heartland-Rock revivalists” offrendo una miscela di Americana e roots rock infusa con pop, blues, funk e soul. Sono da tempo membri rispettati della comunità musicale del sud della Florida, ben noti per le loro dinamiche esibizioni dal vivo. Hanno aperto per decine di artisti internazionali e sono stati presenti in innumerevoli festival rock, blues e indie. Tutti e cinque i membri della band sono entusiasti di tornare sul palco a fare concerti dal vivo dopo un’estenuante pausa di 15 mesi dovuta alle restrizioni Covid.

Billy Livesay spiega: “Dopo la morte di Eddie nel 2018, la pandemia globale Covid-19 ha riaffermato che la vita può cambiare in modi imprevisti in un istante. Nel marzo del 2020, ci siamo ritrovati disoccupati, in esilio e in subbuglio… decisamente ‘non quello che avevamo contrattato’! È diventato abbondantemente chiaro che il tempo è breve e troppo prezioso per essere sprecato. In mezzo al caos, alla disperazione e nella solitudine collettiva, ci siamo rivolti a ciò che conosciamo meglio – la musica… per guarire le nostre anime, vincere le nostre paure, far risorgere i nostri sogni e creare qualcosa di significativo. Credo che quello che abbiamo prodotto sia il nostro album più succinto e coeso fino ad oggi. Spero che la nostra musica porti gioia a tutti quelli che ascoltano”.

Ci sono 12 tracce nel nuovo album – dieci nuove canzoni originali e due cover classiche a sorpresa. Tutto è stato registrato nello studio di casa di Billy Livesay, prodotto da Billy, mixato dall’ingegnere Steve Gordon, nominato ai Grammy, e masterizzato dall’ingegnere Mike Fuller, vincitore del Grammy, al Fullersound di Ft Lauderdale.

Ascolta/Acquista il nuovo CD (Data di uscita ufficiale 1° settembre 2021):
(La musica sarà disponibile su tutte le piattaforme musicali)

The Livesays
Billy Livesay – Guitar, lead vocals
Jorge Laplume – Bass, vocals
Howard Goldberg – Drums
Victor “Cuqui” Berrios – Organ, vocals
Tim Murphy – Piano, vocals

Websites
The Livesays | Billy Livesay 

The Livesays online
Facebook | YouTube | Instagram | Twitter | ReverbNation | iTunes | Spotify 

I precedenti album dei Livesays
(1) “Rose Colored Glasses
(2) “Faith, Hope & Love”  
(3) “Hold On… Life is Calling”  
(4) “The Rhythm of Love and Dysfunction” 

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO