ETERNAL RETURN – “Once Only”, l’album di debutto

Il prog rock ensemble di cinque elementi comprende musicisti eccellenti quali Colin Edwin (Porcupine Tree, NoMan, O.R.k.) il chitarrista estone Robert Jürjendal (Toyah Willcox e allievo del Guitar Craft di Robert Fripp), Miguel Noya (pioniere della musica elettronica venezuelana), Paul Godwin (compositore e cantante californiano) e Miguel Toro (batterista, Royal Dust). Il nuovo lavoro è disponibile su NEWdOG Records

Copertina album Eternal Return Once Only

L’ensemble prog internazionale Eternal Return è formato da cinque elementi e combina vari duetti e trii che hanno precedentemente registrato o hanno suonato in tour insieme. In particolare, Colin Edwin (Porcupine Tree, NoMan, O.R.k.) al basso con il suo frequente collaboratore, il chitarrista estone Robert Jürjendal (Toyah Wilcox, Guitar Craft di Robert Fripp). Al centro della band ci sono i Dogon, il duo di Miguel Noya, (pioniere della musica elettronica venezuelana, Phantom Limb Recordings) e Paul Godwin, (compositore e cantante californiano). I Dogon sono stati ampiamente celebrati e trasmessi dalla fine degli anni ’90. A tenere insieme questo atto aereo c’è Miguel Toro, batterista venezuelano nato a Berlino (Royal Dust). Sembra un passato lontano quando cinque musicisti provenienti da tutto il mondo si sono potuti incontrare in una città straniera per registrare un album di persona, ma è proprio quello che hanno fatto. Sono venuti da Venezuela, Inghilterra, Estonia, California e Spagna per incontrarsi a Berlino e formare questa band. Il risultato è qualcosa di fluido e ipnotico, misterioso ma confortante.

Foto della band Eternal Return

“Il raffinato basso fretless di Colin Edwin combinato con trame atmosferiche e la voce di Eternal Return svelano canzoni costruite nell’aria. Un’offerta speciale e sensibile.” – Bill Laswell, Hell’s Kitchen, New York, gennaio 2021

ONCE ONLY

L’album di debutto è stato registrato a Berlino alla fine del 2019 da Bob Spencer presso The Famous Gold Watch Studio (un’ex fabbrica di munizioni e quartier generale della Stasi) e mixato presso lo studio nautico Grand Cru di Pete Townsend a St. Katherine’s Docks di Londra da Jonathon Hucks. L’album si occupa di “nomadismo” in un periodo di blocco ispirato dallo status di Noya come parte della diaspora economica e politica venezuelana (attualmente residente in Europa). Localizzazione musicale di influenze progressive ambient e dream-pop come Spirit of Eden di Talk Talk, il lavoro da solista di David Sylvian, o il progetto 4AD misterioso e finemente lavorato, This Mortal Coil – l’album è qualcosa di fresco, oscuramente intimo e seducente.

Per l’acquisto
BandcampBurning Shed

NEWdOG Records
NEWdOG Records pubblica nuovi brani musicali di artisti ambient, progressive, post-rock, dream-pop e sperimentali provenienti da Europa, Nord e Sud America. Nata come sede del progressive ambient a metà degli anni ’90 a San Francisco, l’etichetta ha trovato il plauso della critica e una casa di distribuzione con World Domination Records (WEA) di Dave Allen. Ora disponibile in tutto il mondo tramite Burning Shed.
Sito Web | Facebook | Instagram | Soundcloud | Spotify

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO