PETER CHILVERS & JON DURANT – Un album di ambient jazz in due parti

ALWAYS GOLDEN SANDS e VISTA, due parti di un unico lavoro in cui il tastierista inglese e collaboratore di Brian Eno e il chitarrista americano creano una serie di panorami acustici straordinari, che fondono l'improvvisazione jazz da camera ispirata all'ECM con la musica ambient

Chilvers & Durant Copertine album

Il tastierista inglese e collaboratore di Brian Eno Peter Chilvers ha collaborato con il chitarrista americano Jon Durant per creare una serie di panorami acustici straordinariamente belli, che fondono l’improvvisazione jazz da camera ispirata all’ECM con la musica ambient. Per entrambi gli artisti, questa registrazione è stata un’opportunità per esplorare i lati introspettivi e le tendenze materiche. Dolci melodie si intrecciano attraverso le nuvole atmosferiche, a volte ricordano Eno e Budd, ma con un senso di interazione tra la chitarra e le tastiere che i pionieri dell’ambient non hanno esplorato.

Il duo si è stabilito in un ritmo di lavoro attraverso fusi orari lontani durante la pandemia. Le tracce spesso iniziavano con un’improvvisazione mattutina alla tastiera di Chilvers, abbellita e trasformata da Durant quando la luce del giorno si riversava sulla sua sponda dell’Atlantico. Dopo aver completato VISTA, lo slancio si è accumulato e sono emerse altre tre tracce che saranno pubblicate come EP prima dell’album con il titolo di ALWAYS GOLDEN SANDS, un antipasto del piatto principale VISTA.

L’EP presenta la squisitamente malinconica Always Autumn, il dialogo giocoso di chitarra e sintetizzatori percolanti di Shifting Sands, e il pensieroso Golden, una rielaborazione del più ritmico Age of Steam su VISTA. L’album include anche le tonalità più scure di Embers e l’ampio Sunset: più loop di piano si costruiscono lentamente l’uno intorno all’altro, aumentati dalle tipiche chitarre a nuvola di Durant prima di lasciare il posto a un’atmosfera cupa e profonda per chiudere l’album.

Chilvers ha commentato: “Da adolescente, mi sono innamorato delle grandi registrazioni ECM degli anni ’70 e ’80. Lavorare con Jon è stato come tornare indietro nel tempo e trovare una star sconosciuta. È stata una registrazione gioiosa e senza sforzo, un album dal vivo in qualche modo registrato nonostante i blocchi sulle sponde opposte dell’Atlantico. Vorrei poterlo trasmettere a me stesso adolescente. “

Durant ha osservato: “Il mio aspetto preferito di questo disco è il livello di interazione che siamo riusciti a raggiungere, soprattutto date le difficili circostanze in cui abbiamo realizzato questo album. Le adorabili melodie per pianoforte di Peter mi hanno ispirato non solo ad aggiungere belle trame, ma anche a suonare melodicamente con e intorno al suo pianoforte e sintetizzatori “.

Peter Chilvers: Remodelled Pianos, Synths, Generative processes, Fretless bass
Jon Durant
: Cloud Guitar, Fretless Guitar, Mixing

Date di pubblicazione:

11 dicembre 2020
L’EP di tre canzoni ALWAYS GOLDEN SANDS sarà pubblicato in digitale su Bandcamp e tutti i servizi di streaming.

15 gennaio 2021
L’album VISTA verrà pubblicato digitalmente su Bandcamp e tutti i servizi di streaming.

Per maggiori informazioni
Jon Durant | Peter Chilvers

Per l’acquisto
Jon Durant – Bandcamp
Peter Chilvers – Bandcamp

GLI ARTISTI

Peter Chilvers
Musicista e progettista di software. Meglio conosciuto per aver creato le applicazioni iOs Bloom, Trope, Scape e Reflection con Brian Eno, è stato anche in tour con Karl Hyde (Underworld) e ha registrato numerosi album con i vocalist Tim Bowness e Sandra O’Neill, oltre a diversi album strumentali solisti. Molti di questi sono stati pubblicati da Burning Shed, l’etichetta online che ha co-fondato nel 2001 con Tim Bowness e Pete Morgan.

Peter Chilvers

Dal 2006 ha lavorato come assistente tecnico e musicale di Brian Eno su progetti tra cui le colonne sonore di “The Lovely Bones” e “Spore”, le collaborazioni di album con David Byrne e le uscite Warp “Small Craft on a Milk Sea”, “Drums Tra le campane “e” Lux “. Ha lavorato come assistente produttore per l’uscita di Eno del 2016 “The Ship”, per la quale ha anche contribuito a sviluppare un’installazione multi-speaker che è stata mostrata in molti paesi.
Bloom, uno dei primi successi dello Store di Apple al suo debutto nel 2008, continua a essere ricordata con affetto. Ciò ha portato nel 2018 a una collaborazione con Microsoft per produrre Bloom: Open World, un’installazione di realtà aumentata mostrata in Danimarca, e Bloom: 10 Worlds, una rivisitazione completa dell’app per telefoni e tablet moderni. Eno e Chilvers sono stati anche incaricati di creare Hypnotized, una versione personalizzata di Bloom da utilizzare negli spettacoli live dei Coldplay negli stadi.

Jon Durant
Chitarrista innovativo, porta un senso unico di consistenza e melodia al suo strumento. I suoi caratteristici paesaggi sonori “cloud guitar” e il suo coinvolgente lavoro da solista hanno abbellito numerose registrazioni di CD e colonne sonore di film e il suo uso molto particolare della chitarra fretless è stato ampiamente ammirato.

Jon Durant

Durant ha già pubblicato 10 album da solista e tre dischi Burnt Belief (con Colin Edwin dei Porcupine Tree). Durant è stato anche incluso nell’album Astarta/Edwin che è stato pubblicato nel 2016. Durant, Colin Edwin e la cantante ucraina Inna Kovtun hanno pubblicato un CD nel 2019 che presentava una versione completamente unica e moderna della musica folk tradizionale ucraina, con una miscela di progressive elementi rock, ambient e pop. L’acclamata pubblicazione solista del 2018 di Durant “Parting Is” è stata la sua prima registrazione di “chitarra solista” e il successivo album di chitarra solista “Alternate Landscapes” continua ad ampliare i confini di come può suonare un album di sola chitarra. Entrambi i CD solisti sono stati nominati per “Best Ambient Album” nelle pubblicazioni radiofoniche new age statunitensi, mentre “Alternate Landscapes” ha anche trascorso diverse settimane in cima alle NACC Chill Charts. Nel 2020, Durant ha pubblicato il ben accolto album in duo Across the Evening con il chitarrista estone Robert Jürjendal, nonché il suo album solista più recente, Soul of a River, in cui Jon suona chitarre e piano.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO