BIENNALE CINEMA 2020 – Il Premio SIC@SIC a “Gas Station” di Olga Torrico

La giovane ed esordiente regista e interprete casertana si è aggiudicata il Premio al Miglior Contributo Tecnico per la sezione Short Italian Cinema nell'ambito della 35ma Settimana Internazionale della Critica di Venezia

Olga Torrico alla premiazione

GAS STATION della giovane ed esordiente regista e interprete casertana Olga Torrico si è aggiudicato il Premio SIC@SIC al Miglior Contributo Tecnico “Per la ricerca accurata e l’intelligente utilizzo del materiale di repertorio.” Questa la motivazione scritta dalla giuria composta da Nicola GiulianoDonatella Palermo e Giovanni Pompili per la sezione Short Italian Cinema, nell’ambito della 35ma Settimana  Internazionale della Critica di Venezia, che ha consegnato il riconoscimento alla cerimonia di premiazione svoltasi nel tardo pomeriggio di venerdì 11 settembre alla Hollywood Celebrities Lounge – Circolo del Tennis del Lido di Venezia.

Radiosa e commossa l’autrice e protagonista del corto, che ha dichiarato: “Dedico questo premio alle persone che hanno lavorato al mio corto e che sono state al mio fianco, perché questo piccolo viaggio insieme è stato una scoperta; lo dedico alla direttrice della fotografia, al montatore, al sound designer e ai produttori e distributori che hanno fatto crescere questa idea. Il premio è sicuramente il loro. Sono entusiasta che sia stato apprezzato il lavoro fatto sul materiale d’archivio, e che il linguaggio del corto sia arrivato alla giuria”.

Gas-station-locandina

Soddisfatto anche il produttore del film, Adam Selo (Sayonara Film) che con la sua società, fondata con Olga, ha supportato e creduto nell’unicità di certe opere ed autori, con cui ha stabilito una collaborazione continuativa, come nel caso di Adriano Valerio, anch’egli presente quest’anno a Venezia col suo nuovo lavoro “Les aigles de Carthage”.

“Abbiamo avuto il privilegio di assistere alle varie proiezioni delle opere in programma alla Settimana della Critica – ha commentato Selo – e siamo rimasti piacevolmente colpiti dall’altissimo livello dei lavori prescelti, per cui ci riteniamo onorati non solo di  essere stati selezionati per il concorso ma di aver ottenuto questo riconoscimento, che riteniamo un altro significativo tassello per la crescita della nostra giovane società e che ci auguriamo possa essere un ulteriore input alla valorizzazione del cortometraggio in Italia e al recupero creativo della memoria audiovisiva di archivio. Un grazie particolare va al delegato SIC Giona Nazzaro e a tutti i membri dell’organizzazione che hanno dimostrato di essere una grande famiglia rendendo unica e indimenticabile questa esperienza veneziana”.

Uno dei momenti del backstage  di Gas Station
Uno dei momenti del backstage di Gas Station

Prossimamente il corto sarà proiettato all’interno di alcune rassegne e festival italiani e internazionali, e presto sarà anche disponibile su Rai Cinema Channel.

BIENNALE CINEMA 2020 – 77ma MOSTRA INTERNAZIONALE D’ARTE CINEMATOGRAFICA – LIDO DI VENEZIA

GAS STATION – SINOSSI
Alice lavora in una pompa di benzina. Non suona più e ha affossato dentro se stessa il fuoco che le bruciava dentro per la musica. Quando in un afoso giorno estivo compare il suo vecchio insegnante di musica, Alice inizia a chiedersi se sia rimasta per troppo tempo senza la sua.. “benzina”.

Una scena del film
Una scena del film

SCHEDA TECNICA
TITOLO ORIGINALE: Gas Station
GENERE: fiction 
DURATA: 10’
CAMERA: ARRIFLEX 435
SHOOTING FORMAT: 35 MM
EXHIBITION FORMAT: DCP
SOUND: stereo 
ASPECT RATIO: 1:85
LINGUA: italiano
SOTTOTITOLI: italiano· inglese· francese· spagnolo
PRODOTTO DA: Adam Selo e Olga Torrico (Sayonara Film)· Factory Film· Associazione Terre di Cinema
IN COLLABORAZIONE CON: Centro Sperimentale di Cinematografia
CON IL SOSTEGNO DI: MIBACT – SIAE SILLUMINA
DISTRIBUITO DA: Elenfant Distribution
REGIA – SOGGETTO – SCENEGGIATURA: Olga Torrico
CON:  Olga Torrico – Claudio Collovà – Gabriele Zapparata
DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA: Eleonora Contessi
MONTAGGIO: Corrado Iuvara
SOUND DESIGNER: Riccardo Rossi
SVILUPPO PELLICOLA E TELECINEMA: Augustus Color
GRAFICHE:   Carmen Sciortino· Giulia Norelli

NOTE DI REGIA
Sommersi sotto gli strati induriti degli anni, ricordi tristi e felici riemergono improvvisamente, come un tesoro strappato dal fondo di un oceano scuro.
Dentro c’è un vuoto, in cui è rimasto sigillato un fuoco che si è fatto sempre più debole, lasciato senza l’ossigeno necessario per bruciare.
Con “Gas Station” volevo raccontare il senso di mancanza che prosciuga chi ha messo da parte se stesso e la propria essenza per paura di esprimersi.
Alice è alla ricerca di un posto nel mondo che sia veramente suo – immagini che appartengono ormai a un’altra vita le ricordano cosa ha perduto.
Olga Torrico

LA REGISTA E INTERPRETE: OLGA TORRICO

Olga Torrico in bianco e nero

Olga Torrico studia tra Roma, Parigi, Bologna e Valencia, dapprima laureandosi in lingue e letterature, poi specializzandosi in Cinema Televisione e Produzione Multimediale. Dal 2014 fa parte del team di distribuzione di cortometraggi Elenfant Distribution. Nel 2016 insieme ad Adam Selo fonda la società di produzione Sayonara Film, con cui produce cortometraggi e documentari di creazione. Nel 2017 frequenta la scuola di sceneggiatura Bottega Finzioni. Vincitrice del bando Extended Cinecampus, scrive, dirige e interpreta il suo primo cortometraggio, Gas station, girato in 35 mm all’interno dell’iniziativa Terre di Cinema e ultimato attraverso un lavoro di recupero creativo di spezzoni di archivi audiovisivi e filmini di famiglia. Il film è prodotto da Sayonara Film e Factory Film, in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia.

LA PRODUZIONE: SAYONARA FILM SRL
Società di produzione e distribuzione cinematografica fondata da Adam Selo e Olga Torrico nell’aprile del 2016 a Bologna, si pone come obiettivo di produrre opere moderne, complesse e significative, e un focus particolare sul documentario di creazione. La società nasce dal terreno fertile e in continuo fermento dell’associazione culturale Elenfant, nella sua duplice essenza di Elenfant Film e Elenfant Distribution. Dopo circa dieci anni di crescita e sperimentazione nella produzione e nella distribuzione cinematografica indipendente, il profilo aziendale di Sayonara Film è maturo ma fresco – una fucina di progetti, per una produzione e una distribuzione di opere di qualità.
Nel 2017, Sayonara coproduce “13.11”, una serie antologica di sei cortometraggi girati in sei Paesi europei, lanciata in tutto il mondo da Repubblica TV, Le Soir e El Pais. Due episodi della serie vengono acquisiti da France Television e trasmessi in Francia. Tra gli ultimi lavori di Sayonara troviamo il documentario “Les Aigles de Carthage” di Adriano Valerio, coprodotto con la Francia e la Tunisia, il corto “Destino” di Bonifacio Angius, che esordisce a Venezia alla Settimana Internazionale della Critica nel 2019, e il cortometraggio “Il primo giorno di Matilde” di Rosario Capozzolo, già selezionato e premiato in numerosi festival internazionali.
Come distributore, Sayonara promuove una line-up di circa 20 cortometraggi, selezionati con grande passione ed entusiasmo, e segue il loro percorso attraverso i festival, la distribuzione theatrical e le vendite televisive internazionali. Sayonara è stata distributrice dei corti vincitori dei David di Donatello nel 2016, con “Bellissima” di Alessandro Capitani, e nel 2017 con “A casa mia” di Mario Piredda.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO