CALCIO – La Lazio di Maestrelli nel nuovo video di Gielle

Mancano ancora pochi giorni. Poi si potranno festeggiare i 46 anni dell’impresa più memorabile della storia del calcio italiano.

Il 12 maggio 1974 è una data impressa nel cuore di ogni tifoso biancoceleste. Ricordata, vissuta, raccontata. E’ una data ormai epica. E’ il giorno del primo scudetto della Società Sportiva Lazio.

Vincendo contro il Foggia per 1-0 allo Stadio Olimpico, con gol su rigore di Giorgio Chinaglia, la Lazio ha conquistato, dinanzi ai suoi tifosi, il primo titolo della sua storia.

Era una squadra di campioni ma, soprattutto, era un insieme di uomini veri, genuini e sanguigni. Tutti coordinati nel migliore dei modi da un condottiero di nome Tommaso Maestrelli. E’ lui il vero collante e l’artefice di quello che, ancora oggi, può essere definito un miracolo calcistico.

I nomi di quei calciatori sono impressi nella storia. Parliamo di Felice Pulici, Sergio Martini, Luigi Martini, Giuseppe Wilson, Giancarlo Oddi, Franco Nanni, Renzo Garlaschelli, Luciano Re Cecconi, Giorgio Chinaglia, Mario Frustalupi, Vincenzo D’Amico, Luigi Polentes, Giuseppe Avagliano e Paolo Franzoni.

Già nell’anno precedente, nella stagione 1972/1973, la Lazio aveva già sfiorato l’impresa lottando contro la Juventus fino all’ultima giornata per la conquista dello scudetto. Ed era una squadra risalita solo un anno prima dalla serie B.

Il 1974 è stato l’anno della consacrazione. Le emozioni vissute in quell’anno sono difficili da raccontare per quanto intense.

Gielle, noto videomaker romano di fede biancoceleste, ha pubblicato quest’oggi sulla sua pagina YouTube un filmato di rara bellezza, tutto da guardare ed ascoltare. Le immagini storiche dell’impresa sono raccontate dagli stessi personaggi che quell’impresa hanno realizzato.

L’introduzione è a cura di Romanzo Laziale (https://www.instagram.com/romanzolaziale/?igshid=z29q1zrgzzjo) e la voce narrante è di Enrico Sarzanini. Il video, naturalmente, è firmato Gielle (https://www.youtube.com/channel/UCdfIvCKNzOLjfzY7P8s5wxQ)

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO