EVENTI – Anpit al Festival del Lavoro per un nuovo paradigma economico-sociale

Dal 20 al 22 giugno, l’Associazione Nazionale per Industria e Terziario sarà presente al Festival del Lavoro 2019 per confrontarsi con tutti i presenti sui temi del lavoro e del futuro dell’Italia.
Il Centro Congressi più grande d’Europa, il MiCo – Milano Congressi – sarà la location dell’evento organizzato dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro e dalla Fondazione Studi, che prenderà il via giovedì 20 giugno e si concluderà sabato 22 giugno 2019.
Comune denominatore della tre giorni sarà il dialogo sul futuro del Paese. Rappresentanti del Governo, della politica, del sindacato, del giornalismo, dell’economia, accademici, esperti di diritto del lavoro, professionisti, studenti e comuni cittadini si confronteranno tra loro su temi riguardanti il lavoro e le prospettive future del nostro Paese: l’obiettivo è promuovere interventi concreti per lo sviluppo e la crescita.
Tra questi, in particolare, dalle ore 16 alle ore 17 di venerdì 21 giugno, l’Anpit promuove il proprio modello di impresa fondato sul superamento del conflitto tra capitale e lavoro in un incontro dal titolo “Impresa, lavoro partecipazione: imprenditori e lavoratori insieme oltre la crisi”. Il Presidente Nazionale Anpit Federico Iadicicco ed il Presidente Anpit Lombardia Marco Funari si alterneranno sul palco con Gabriele Sepio, membro del Consiglio Nazionale del Terzo Settore, e Paolo Stern, Presidente Nexumstp Spa, verranno inoltre analizzati due storie di successo quali Beautyprof e Gruppo Millepiani. A moderare, Barbara Millucci, giornalista del Corriere della Sera – L’Economia.
Sono tanti i motivi per non mancare alla decima edizione del Festival del Lavoro ed Anpit fornirà la propria ricetta volta alla crescita del Paese.

CONDIVIDI
Articolo precedentePRIMO PIANO - Presentata la rivoluzione tecnologia firmata GST
Prossimo articoloTEATRO DELL'OPERA DI ROMA - Il Tokyo Ballet torna alle Terme di Caracalla con Le Sacre du printemps di Béjart
Vice direttore di DT NEWS, Alessandro Staiti è nato a Roma dove si è laureato in Storia della Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea e specializzato in Comunicazione e Organizzazione Istituzionale con tecnologie avanzate. Inizia nel 1976 come dj a «Onda Radio 101» una delle prime cinque radio libere romane. Giornalista pubblicista dal 1981, è stato collaboratore delle riviste musicali «Mucchio Selvaggio», «Chitarre», «Ciao 2001», «Music», «New Age Music & New Sounds», «Etnica & World Music», «Acid Jazz», caposervizio delle pagine «Cultura» e «Sesso e Salute» del quotidiano nazionale «Quigiovani», caporedattore della rivista «Esoterica» e autore di instant book su Sting, a-ha, e Peter Gabriel. Ha pubblicato i saggi «Robert Fripp & King Crimson» (Lato Side, 1982), il primo libro al mondo sul chitarrista inglese e sui King Crimson e «In The Court Of The Crimson King» (Arcana, 2016) la prima monografia in Italia sull'album d’esordio della band che ha cambiato la storia del rock. Collaboratore di «Classic Rock», «Chitarra Acustica», «La Stampa».

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO