ART ROCK – Open Mind: The Best Of Blackfield

La raccolta di successi del prolifico duo composto da Aviv Geffen e Steven Wilson uscirà il 28 settembre 2018 per Kscope su CD e LP

Blackfield è la collaborazione tra il cantautore e musicista israeliano Aviv Geffen e il musicista e produttore britannico Steven Wilson. La collaborazione, che si estende dal loro album omonimo nel 2004 al loro superbo ritorno con l’album V prodotto con Alan Parsons nel 2017, ha dimostrato di essere una partnership prolifica per creare musica suggestiva e coinvolgente.

Blackfield, Aviv Geffen e Steven Wilson - Photo credit: Hajo Meuller
Blackfield, Aviv Geffen e Steven Wilson – Photo credit: Hajo Meuller

La coppia rappresenta una formidabile forza musicale; Geffen ha lavorato con i leggendari produttori Tony Visconti e Trevor Horn, ha anche recentemente suonato con Jake Bugg, ha fatto da supporto per Biffy Clyro ed è stato un giudice dello show televisivo israeliano The Voice. Wilson, dopo un lungo periodo come leader della band di grande influenza Porcupine Tree, ha intrapreso una carriera da solista di grande successo: recentemente ha conseguito un 3° album nelle classifiche del Regno Unito e 2° album in quelle tedesche, oltre a 4 nomination ai Grammy.

Questa compilation, curata da Wilson e Geffen, seleziona i migliori lavori dal ricco catalogo Blackfield da ciascuno dei cinque dischi e combina elementi dolci e acidi. È una miscela straordinariamente potente. Forse l’opera di copertina di Lasse Hoile, l’album di debutto, un elisir imbottigliato in agguato nelle cupe ombre di un farmacista, significa che Blackfield è una medicina oscura da somministrare attraverso l’orecchio dell’ascoltatore. Non c’è una ricetta sull’etichetta invecchiata e sfilacciata della bottiglia. Tuttavia alcuni ingredienti lirici possono essere individuati all’interno del mix: prendi un pizzico di memoria infantile, cospargiti di crepacuore, versa una goccia di sangue da una vena aperta, aggiungi un pizzico di coscienza arrabbiata (attentamente pesata), purifica la rugiada di un bacio, e poi guarnire con le lacrime amare della disillusione degli adulti. Mescola attentamente e dai il nome alla prima collaborazione Blackfield: OPEN MIND: THE BEST OF BLACKFIELD.

Steven Wilson – “Blackfield mi ha affascinato perché era un’occasione per focalizzare l’attenzione sull’arte della classica canzone pop con canzoni concise e melodie forti, armonie, orchestrazione e una produzione dorata molto rigogliosa“.

OPEN MIND: THE BEST OF BLACKFIELD, con la nuova cover art di Hajo Müller, uscirà il 28 settembre 2018 su CD e LP.

La tracklisting dell’album:

  1. Blackfield [04:27]
  2. Family Man [03:37]
  3. Open Mind [03:49]
  4. 1,000 People [03:54]
  5. Oxygen [03:00]
  6. Hello [03:09]
  7. Once [04:03]
  8. How Was Your Ride? [03:58]
  9. Waving [03:56]
  10. From 44 to 48 [04:31]
  11. Pain [03:47]
  12. October [03:31]
  13. Faking [03:33]
  14. Dissolving With The Night [04:07]
  15. End Of The World [05:14]

Blackfield online:
Blackfield su Facebook
Aviv Geffen su Facebook
Steven Wilson su Facebook
Aviv Geffen su Instagram
Steven Wilson su Instagram
Steven Wilson Sito Ufficiale

CONDIVIDI
Articolo precedenteL'INTERVISTA - Maurizio Galia racconta il dietro le quinte di PROG 50
Prossimo articoloART ROCK - Anathema: Internal Landscape 2008-2018
Vice direttore di DT NEWS, Alessandro Staiti è nato a Roma dove si è laureato in Storia della Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea e specializzato in Comunicazione e Organizzazione Istituzionale con tecnologie avanzate. Inizia nel 1976 come dj a «Onda Radio 101» una delle prime cinque radio libere romane. Giornalista pubblicista dal 1981, è stato collaboratore delle riviste musicali «Mucchio Selvaggio», «Chitarre», «Ciao 2001», «Music», «New Age Music & New Sounds», «Etnica & World Music», «Acid Jazz», caposervizio delle pagine «Cultura» e «Sesso e Salute» del quotidiano nazionale «Quigiovani», caporedattore della rivista «Esoterica» e autore di instant book su Sting, a-ha, e Peter Gabriel. Ha pubblicato i saggi «Robert Fripp & King Crimson» (Lato Side, 1982), il primo libro al mondo sul chitarrista inglese e sui King Crimson e «In The Court Of The Crimson King» (Arcana, 2016) la prima monografia in Italia sull'album d’esordio della band che ha cambiato la storia del rock. Collaboratore di «Classic Rock», «Chitarra Acustica», «La Stampa».

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO