SOUNDTRACK – Steven Wilson: pubblicata la colonna sonora di LAST DAY OF JUNE

L'artista inglese annuncia i dettagli del suo nuovo album digitale, pubblicato il 1° dicembre 2017 su Caroline International

Steven Wilson annuncia i dettagli del suo nuovo album digitale – la colonna sonora di LAST DAY OF JUNE – pubblicato il 1° dicembre 2017 su Caroline International.

LAST DAY OF JUNE è la colonna sonora ufficiale dell’omonimo gioco di successo per PS4 e Windows.

Ispirata interamente dai visual e dall’idea del video di “Drive Home” (2013), la colonna sonora di LAST DAY OF JUNE è composta dai primi quattro album di Steven Wilson – INSURGENTES, GRACE FOR DROWNING, THE RAVEN THAT REFUSED TO SING (And Other Stories) e HAND.CANNOT.ERASE – e dal suo progetto elettronico/ambient BASS COMMUNION. Tutte le tracce sono state realizzate in una speciale versione strumentale, creata esclusivamente per la colonna sonora del gioco, e includono la versione alternativa di “Routine”, “The Raven That Refused To Sing” e “Deform to Form a Star”. Il risultato è una serie di ipnotici e minimalisti spaccati musicali, tutti evocativi di una malinconia autunnale.

Descritto dal creatore Massimo Garini (del pluripremiato studio Ovosonico) come “un gioco sull’amore e la perdita”, LAST DAY OF JUNE è stato pubblicato ad agosto su 505 Games. Il gioco è stato recensito come incredibilmente potente… bello, malinconico… un’esperienza che sono sicuro ti piacerà (Eurogamer) e dell’arte abbastanza eccezionale (Gaming Age).

Steven Wilson ha detto di LAST DAY OF JUNE: “Un paio di anni fa mi hanno chiesto se potevano usare alcune idee dal video di Drive Home come base per un gioco al computer. Volevano esplorare meglio i personaggi disegnati da Hajo Müller e portati alla vita dal regista Jess Cope. Non avevo idea di come potesse funzionare, ma ero felice che potessero mostrarmelo. Il gioco è cresciuto fuori dalla mia musica e dal video originale. Realizzare una colonna sonora è una mia ambizione di lunga data, e in qualche modo mi sembra di averla realizzata. Dopo aver ordinato le tracce – registrate in tutto il mondo con musicisti diversi – ho capito che sembravano proprio scritte per un prodotto cinematografico. Non avrei mai pensato che un gioco al computer potesse essere considerato arte e fare questa esperienza con THE LAST DAY OF JUNE mi ha convinto del contrario”.

Sleeve_02_rear

Il quinto album di Steven Wilson TO THE BONE è uscito ad agosto e si è posizionato al numero 3 della classica inglese, al secondo posto in Germania ed è entrato nelle Top 10 di tutto il continente. Steven comincia il suo tour mondiale a gennaio e si esibirà in tre date alla Royal Albert Hall di Londra a marzo. 

STEVEN WILSON LIVE IN ITALIA:
09.02.2018 Milano, Teatro Degli Arcimboldi
10.02.2018 Roma, Atlantico
Info: http://www.vertigo.co.it/
facebook.com/vertigo.co.it

Steven Wilson website / online shop / Facebook / Twitter / InstagramSpotify complete discography

CONDIVIDI
Articolo precedenteAPPUNTAMENTI - Ritorna a Roma Maurizio Pollini
Prossimo articoloALT PROG - Kscope ristampa RETURNING JESUS dei No-Man
Vice direttore di DT NEWS, Alessandro Staiti è nato a Roma dove si è laureato in Storia della Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea e specializzato in Comunicazione e Organizzazione Istituzionale con tecnologie avanzate. Inizia nel 1976 come dj a «Onda Radio 101» una delle prime cinque radio libere romane. Giornalista pubblicista dal 1981, è stato collaboratore delle riviste musicali «Mucchio Selvaggio», «Chitarre», «Ciao 2001», «Music», «New Age Music & New Sounds», «Etnica & World Music», «Acid Jazz», caposervizio delle pagine «Cultura» e «Sesso e Salute» del quotidiano nazionale «Quigiovani», caporedattore della rivista «Esoterica» e autore di instant book su Sting, a-ha, e Peter Gabriel. Ha pubblicato i saggi «Robert Fripp & King Crimson» (Lato Side, 1982), il primo libro al mondo sul chitarrista inglese e sui King Crimson e «In The Court Of The Crimson King» (Arcana, 2016) la prima monografia in Italia sull'album d’esordio della band che ha cambiato la storia del rock. Collaboratore di «Classic Rock», «Chitarra Acustica», «La Stampa».

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO