GOTH-ROCK – Peter Murphy al Quirinetta

Il 25 ottobre 2016 a Roma un’occasione unica per assistere alla performance dell'ex frontman dei Bauhaus e rivivere i momenti più importanti degli anni d’oro del goth-rock

 

A rare opportunity to see Peter Murphy performing semi-acoustic versions of his music from throughout his illustrious career: queste le poche righe per presentare in Europa lo Stripped Tour di Peter Murphy, il 25 ottobre 2016 al Quirinetta. Un’occasione unica per tutti i cultori per rivivere i momenti più importanti degli anni d’oro del goth-rock e per ascoltare una vera leggenda musicale.

Peter Murphy, l’ex frontman dei Bauhaus, dopo lo scioglimento della band di Northampton, ha registrato THE WAKING HOUR con Mick Karn dei Japan nella nuova band Dali’s Car e poi ha dato il via ad una carriera solista trentennale, iniziata con SHOULD THE WORLD FAIL TO FALL APART (Beggars Banquet,1986) fino a LION (Nettwerk, 2014), prodotto e scritto a quattro mani con Martin “Youth” Glover dei Killing Joke.

Il 25 ottobre prossimo tutti i numerosi fans dell’artista avranno la possibilità di vederlo esibirsi dal vivo al Quirinetta per una serata magica, carica di emozioni e che rappresenterà un’occasione unica per vivere uno spaccato importante della storia della musica goth-rock, lo stesso scenario che ha fatto di Peter Murphy una vera leggenda musicale.

La stagione al Quirinetta, guidata da Viteculture, prosegue con i concerti di: Nada Surf (30 ottobre), BadBadNotGood (5 novembre), Koop Oscar Orchestra (9 novembre), Preoccupations (fka Viet Cong), il 24 novembre, Giò Sada il 1 dicembre, Lucky Chops il 6 novembre, Digitalism il 10 dicembre.
Prevendite su: Viteculture
CONDIVIDI
Articolo precedenteVISTI PER VOI - "Frantz", di François Ozon
Prossimo articoloTEATRO DELL'OPERA DI ROMA - Roma ha una nuova Étoile, Alessandra Amato
Vice direttore di DT NEWS, Alessandro Staiti è nato a Roma dove si è laureato in Storia della Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea e specializzato in Comunicazione e Organizzazione Istituzionale con tecnologie avanzate. Inizia nel 1976 come dj a «Onda Radio 101» una delle prime cinque radio libere romane. Giornalista pubblicista dal 1981, è stato collaboratore delle riviste musicali «Mucchio Selvaggio», «Chitarre», «Ciao 2001», «Music», «New Age Music & New Sounds», «Etnica & World Music», «Acid Jazz», caposervizio delle pagine «Cultura» e «Sesso e Salute» del quotidiano nazionale «Quigiovani», caporedattore della rivista «Esoterica» e autore di instant book su Sting, a-ha, e Peter Gabriel. Ha pubblicato i saggi «Robert Fripp & King Crimson» (Lato Side, 1982), il primo libro al mondo sul chitarrista inglese e sui King Crimson e «In The Court Of The Crimson King» (Arcana, 2016) la prima monografia in Italia sull'album d’esordio della band che ha cambiato la storia del rock. Collaboratore di «Classic Rock», «Chitarra Acustica», «La Stampa».

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO