LIBRI – Alla Periferia, la presentazione della biografia ufficiale di David Sylvian

Venerdì 24 giugno 2016, ore 18.00, presso La Feltrinelli di Via Appia 427 a Roma, verrà presentata l'edizione italiana di On The Periphery, con la partecipazione dell'autore Christopher Young e del traduttore Andrea Polinelli

Venerdì 24 giugno 2016 a Roma presso La Feltrinelli di Via Appia 427, alle ore 18.00 verrà presentata l’edizione italiana di On The Periphery di Christopher YoungAlla Periferia prima biografia ufficiale di David Sylvian, ex frontman dei Japan e poi stimato solista che tra le sue collaborazioni eccellenti conta anche quelle con Ryūichi Sakamoto e Robert Fripp. All’evento sarà presente il traduttore dell’opera, Andrea Polinelli, Sassofonista, già docente di Improvvisazione e Analisi presso diversi Conservatori italiani, co-fondatore della Fonderia delle Arti di Roma e docente di Teoria Musicale e Storia della Musica presso il Liceo Coreutico. Eclettico operatore culturale, Polinelli annovera tra i propri progetti il duo Poliales Nicandre con Nicola Alesini – anche’egli presente come ospite all’evento – che con David Sylvian ha composto e suonato alcuni brani dell’album Marco Polo. A seguire concerto del duo Andrea Polinelli (sax) e Antonio Magli (pianoforte) che eseguirà musica di Sylvian riadattata per l’occasione.

Alla Periferia è l’unica biografia esistente su David Sylvian. Consiste di 484 pagine aggiornate al 2015 e racconta lo svolgimento umano, musicale e spirituale del percorso di David da quando ha lasciato i Japan nel 1982 alle sue collaborazioni degli ultimi anni accanto agli artisti della libera improvvisazione europea. Christopher Young ha viaggiato dagli Stati Uniti al Giappone, dall’Europa all’Inghilterra per raccogliere informazioni e scovare i pezzi necessari a comporre il mosaico di quest’opera. Inoltre, grazie all’analisi di centinaia di interviste tratte da stampa, TV e radio, Young riesce a impiegare le parole di Sylvian stesso per raccontare la sua storia. Alla Periferia copre l’intero corso della carriera solista di David Sylvian ricostruendo la storia del suo sviluppo musicale, spirituale e umano. Il libro attraversa tutte le sue opere, come solista e come membro di varie formazioni, abbracciando un arco temporale di trentatré anni e includendo l’analisi dettagliata della realizzazione dei suoi lavori, il loro significato intrinseco, le influenze che li sottendono e i messaggi che veicolano. Da stimata icona della musica pop a libero performer-improvvisatore, il viaggio di Sylvian è stato tutt’altro che lineare e il libro evidenzia come i vari aspetti della vita di Sylvian, il suo sviluppo personale, la sua crescita spirituale e la sua evoluzione musicale si intreccino per rendere la storia densa e complessa.

Venerdì 24 giugno 2016 ore 18.00
La Feltrinelli
Via Appia, 427 – Roma

Alla Periferia (On The Periphery) – Biografia di David Sylvian di Christopher Young, traduzione italiana di Andrea Polinelli

CONDIVIDI
Articolo precedenteTEATRO - È nata la CON.TE.A. L'arte scenica e il teatro amatoriale
Prossimo articoloPHOTOGALLERY - Il Reparto Cinofilo e l'Oscad in visita al Bambin Gesù di Roma
Vice direttore di DT NEWS, Alessandro Staiti è nato a Roma dove si è laureato in Storia della Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea e specializzato in Comunicazione e Organizzazione Istituzionale con tecnologie avanzate. Inizia nel 1976 come dj a «Onda Radio 101» una delle prime cinque radio libere romane. Giornalista pubblicista dal 1981, è stato collaboratore delle riviste musicali «Mucchio Selvaggio», «Chitarre», «Ciao 2001», «Music», «New Age Music & New Sounds», «Etnica & World Music», «Acid Jazz», caposervizio delle pagine «Cultura» e «Sesso e Salute» del quotidiano nazionale «Quigiovani», caporedattore della rivista «Esoterica» e autore di instant book su Sting, a-ha, e Peter Gabriel. Ha pubblicato i saggi «Robert Fripp & King Crimson» (Lato Side, 1982), il primo libro al mondo sul chitarrista inglese e sui King Crimson e «In The Court Of The Crimson King» (Arcana, 2016) la prima monografia in Italia sull'album d’esordio della band che ha cambiato la storia del rock. Collaboratore di «Classic Rock», «Chitarra Acustica», «La Stampa».

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO