David Sylvian Project – Live 2016 a Roma

Venerdì 6 Maggio 2016 alle ore 21.30 al Teatro Arciliuto la band romana propone l'originale interpretazione di alcuni dei più famosi e applauditi brani del repertorio di David Sylvian

I romani “David Sylvian Project ”, venerdì 6 Maggio 2016 alle ore 21.30 saranno a Roma al Teatro Arciliuto per interpretare il meglio della produzione di David Sylvian, dalla fine degli anni 80 a oggi. L’idea prende forma dal musicista/compositore Nicola Lori, chitarrista della band romana Fjieri, che dopo la realizzazione nel 2010 dell’album Endless in collaborazione con due membri dei Japan Richard Barbieri & Mick Karn, e dei Porcupine Tree (Gavin Harrison), crea e interpreta alcune delle più belle e geniali composizioni di Sylvian. La formazione, composta da Nicola Lori (Guitars, Loops & Voice), Danilo Cherni (Keyboards, Synthesizers, Atmospheres & Back vocals), Gabriele Marciano (Voice & Acoustic Guitar), propone un viaggio attraverso alcuni dei brani più belli e significativi della sua produzione discografica. La ricercatezza dei suoni e delle atmosfere unite alla passione di uno stile raffinato sono la miscela che unisce i componenti di questo eccellente trio. Tra i brani proposti dalla band: “Nostalgia”, “Blackwater”, “Taking the Veil”, “Riverman”, “Let the Happiness in”, “Darkest Dreaming”, “World Citizen”, “Weathered Wall”, “God’s Monkey e “Orpheus”.

David Sylvian Project
in concerto

con
Nicola Lori, Guitars & loops
Danilo Cherni, Keyboards & Atmosphere
Gabriele Marciano, Voice & Acoustic Guitar

Ore 20,30 – Aperitivo Cena facoltativo
Ore 21,30 – Concerto nella sala teatro

Teatro ARCILIUTO
Piazza Montevecchio, 5 – 00186 Roma (Italy)
Tel. +39 06 6879419 dalle ore 16.00 in poi
mobile 333 8568464
email: info@arciliuto.it

Si ricorda che il numero dei posti è limitato ed è consigliabile la prenotazione

CONDIVIDI
Articolo precedenteCALCIO - Lazio-Inter 2-0. Le pagelle biancocelesti
Prossimo articoloPALAZZO CHIGI - Incontro tra il Premier Renzi e il Cancelliere Merkel
Vice direttore di DT NEWS, Alessandro Staiti è nato a Roma dove si è laureato in Storia della Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea e specializzato in Comunicazione e Organizzazione Istituzionale con tecnologie avanzate. Inizia nel 1976 come dj a «Onda Radio 101» una delle prime cinque radio libere romane. Giornalista pubblicista dal 1981, è stato collaboratore delle riviste musicali «Mucchio Selvaggio», «Chitarre», «Ciao 2001», «Music», «New Age Music & New Sounds», «Etnica & World Music», «Acid Jazz», caposervizio delle pagine «Cultura» e «Sesso e Salute» del quotidiano nazionale «Quigiovani», caporedattore della rivista «Esoterica» e autore di instant book su Sting, a-ha, e Peter Gabriel. Ha pubblicato i saggi «Robert Fripp & King Crimson» (Lato Side, 1982), il primo libro al mondo sul chitarrista inglese e sui King Crimson e «In The Court Of The Crimson King» (Arcana, 2016) la prima monografia in Italia sull'album d’esordio della band che ha cambiato la storia del rock. Collaboratore di «Classic Rock», i suoi articoli sono apparsi anche su «Chitarra Acustica» e «La Stampa».

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO