VINTAGE – Back To The Beatles, al Piper di Roma un viaggio nel tempo con The BeaTers

Sul palco del celebre club di Via Tagliamento, dalle 22.00 dell'11 febbraio 2016 un’incredibile serata interamente dedicata ai Fab4, alla moda e alle tendenze degli anni Sessanta, con musica live, un corpo di ballo proveniente dalle migliori scuole rock'n'roll di Roma e un Dj set Sixties a cura di Angelo Sonnino

Al Piper Club di Roma, vero e proprio tempio del beat, per ripercorrere le orme di John, Paul, Ringo e George, insieme ai magnifici anni Sessanta: l’11 febbraio 2016 con The BeaTers si ritorna al 1966, per cantare e lasciarsi trasportare dalla colonna sonora dei Beatles e dalle atmosfere che fecero grande il locale di Via Tagliamento, il più antico e longevo d’Italia.

Sul palco, a partire dalle ore 22.00, The BeaTers suoneranno i Beatles del primo periodo, quelli che sconvolsero il mondo con i loro live: una scaletta attenta alle grandi hit, ma anche a perle meno note, eseguite con strumenti originali e vestiti dell’epoca utilizzati dal quartetto inglese.

Un nuovo appuntamento all’insegna del vintage al Piper Club di Roma, in compagnia di una delle tribute band dei Beatles più apprezzate: con oltre 430.000 mi piace/followers, infatti, The BeaTers è su Facebook il tributo ai Fab4 più seguito al mondo. Nata nel 2005, la band ha all’attivo oltre 500 concerti sui palchi di tutta Italia e d’Europa ed è specializzata nel riproporre le sonorità e gli arrangiamenti delle esibizioni live dei Beatles.

Appuntamento, dunque, l’11 febbraio a partire dalle ore 22.00 con The BeaTers, al Piper Club di Via Tagliamento 9, Roma.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGIUBILEO DELLA MISERICORDIA - A San Pietro le spoglie di San Pio da Pietralcina e di San Leopoldo Mandic
Prossimo articoloTEATRO DELL'OPERA - Dall'11 febbraio in scena "Il Barbiere di Siviglia" con la regia di Davide Livermore
Vice direttore di DT NEWS, Alessandro Staiti è nato a Roma dove si è laureato in Storia della Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea e specializzato in Comunicazione e Organizzazione Istituzionale con tecnologie avanzate. Inizia nel 1976 come dj a «Onda Radio 101» una delle prime cinque radio libere romane. Giornalista pubblicista dal 1981, è stato collaboratore delle riviste musicali «Mucchio Selvaggio», «Chitarre», «Ciao 2001», «Music», «New Age Music & New Sounds», «Etnica & World Music», «Acid Jazz», caposervizio delle pagine «Cultura» e «Sesso e Salute» del quotidiano nazionale «Quigiovani», caporedattore della rivista «Esoterica» e autore di instant book su Sting, a-ha, e Peter Gabriel. Ha pubblicato i saggi «Robert Fripp & King Crimson» (Lato Side, 1982), il primo libro al mondo sul chitarrista inglese e sui King Crimson e «In The Court Of The Crimson King» (Arcana, 2016) la prima monografia in Italia sull'album d’esordio della band che ha cambiato la storia del rock. Collaboratore di «Classic Rock», «Chitarra Acustica», «La Stampa».

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO