LARIANO – Stoffe e Tele, la prima rassegna di arte e moda

La cittadina ospita dal 5 al 13 dicembre 2015 esposizioni artistiche, sfilate e il primo mercato di Natale dei Castelli romani

A dicembre Lariano ospiterà un importante evento che abbina arte e moda, portando nei locali del suo Centro polifunzionale artisti di fama internazionale e stilisti emergenti o già affermati in un contesto in cui la faranno da padroni i colori, lo stile e, perché no, anche lo shopping natalizio.

La manifestazione, organizzata dal Comune di Lariano, si intitola Stoffe e Tele, la Prima Rassegna di Arte e Moda che si terrà a Lariano dal 5 al 13 dicembre 2015.

I colori sono il filo conduttore dell’evento, che lega le creazioni di artisti, stilisti e artigiani. Le opere d’arte enfatizzano i modelli presentati dagli stilisti e dagli artigiani nei prodotti, che saranno in vendita nella sezione della Mostra mercato degli accessori.

L’evento si articolerà in tre sezioni: una mostra d’arte cui parteciperanno tre artisti italiani affermati in campo internazionale; una serie di sfilate di moda di stilisti locali e nazionali; una mostra mercato di accessori di abbigliamento. Nella sezione artistica verranno esposte opere dei maestri Carlo D’Orta, Graziano Marini e Alberto Parres.

A ogni stilista verrà dedicata una giornata in cui si terranno sfilate delle prossime collezioni. Fra i primi nomi che hanno aderito all’iniziativa: Raffaella Cavallari, stylist di Trame e Ordito; Michel Simoncelli, giovane e già affermata firma della moda internazionale e un inedito binomio di stilisti emergenti, entrambi originari e residenti a Lariano: la stilista Valentina Romaggioli e il creatore di tatuaggi Mattia Bastianelli, che proporranno una collezione street e giovanile, con un target dai 20 ai 30 anni.

A latere di questi contesti sarà allestito il primo mercatino di Natale dei Castelli romani, che offrirà una ricca proposta di accessori artigianali. I visitatori potranno acquistare i loro regali natalizi scegliendoli tra i prodotti presentati dagli artigiani nei loro piccoli stand realizzati all’interno del Centro.

Tra gli altri anno già assicurato la loro presenza Iaia Ruspoli, che produce borse di alta moda, il marchio “Che niente vada perduto”, che ricicla materiali e tessuti usati in nuove e raffinate creazioni; “Le Borsette” un team di artigiane che realizza borse in rafia e altri accessori in lana.

Il 5 dicembre 2015 interverrà Elisa Pepè Sciarria, vincitrice del concorso nazionale Una ragazza per il Cinema alla Rassegna di Arte. La Reginetta e promessa del cinema è nata e vive a Lariano e in qualità di rappresentante della cittadina dei Castelli romani sarà sul palco delle sfilate di moda e verrà premiata dal sindaco, Maurizio Caliciotti.

finaliste sfilataIl 7 dicembre 2015 invece sarà la volta di tutte le ragazze finaliste del concorso, che sfileranno per gli stilisti della serata: Egy Cutolo e Ludovico Felice, due promettenti talenti della Campania.

Il pubblico di Lariano e dei paesi vicini è invitato ad intervenire alle sfilate, che inizieranno alle ore 17 e alle 19,30.

Per partecipare contattare l’organizzazione: segreteria@stoffeetele.it – 320.4329714.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCALCIO – Lazio, il pari contro il Palermo non scaccia la crisi
Prossimo articoloPapa Francesco in partenza per l'Africa. Kenya, Uganda e Repubblica Centrafricana le tappe in programma
Vice direttore di DT NEWS, Alessandro Staiti è nato a Roma dove si è laureato in Storia della Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea e specializzato in Comunicazione e Organizzazione Istituzionale con tecnologie avanzate. Inizia nel 1976 come dj a «Onda Radio 101» una delle prime cinque radio libere romane. Giornalista pubblicista dal 1981, è stato collaboratore delle riviste musicali «Mucchio Selvaggio», «Chitarre», «Ciao 2001», «Music», «New Age Music & New Sounds», «Etnica & World Music», «Acid Jazz», caposervizio delle pagine «Cultura» e «Sesso e Salute» del quotidiano nazionale «Quigiovani», caporedattore della rivista «Esoterica» e autore di instant book su Sting, a-ha, e Peter Gabriel. Ha pubblicato i saggi «Robert Fripp & King Crimson» (Lato Side, 1982), il primo libro al mondo sul chitarrista inglese e sui King Crimson e «In The Court Of The Crimson King» (Arcana, 2016) la prima monografia in Italia sull'album d’esordio della band che ha cambiato la storia del rock. Collaboratore di «Classic Rock», «Chitarra Acustica», «La Stampa».

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO